20 aprile 2017

Hit Parade Che Non C'è/ Settimana 2017-04-20

Lui sarebbe Yoann Lemoine e sarebbe un regista e autore di animazioni. Ma si fa chiamare Woodkid ed ha avuto successo come compositore e musicista sopratutto presso gli addetti del fashion. Ma anche tra di voi considerando che avete portato in trionfo questa sua ultima fatica, Central Park, fatta insieme a tale Son Lux.
Venendo alla nuova playlist di questa settiama: una prima tranche decisamente terra di suoni soft, eleganti e pure sintetici. Le sonorità acquistano peso e maggior forma per diventare il giusto sottofondo a circostanze distese, con riflessione.
A metà percorso si cambia registro, entrando in territorio nazionale. Siamo a casa. Familiare come vivere l'esperienza live di Mannarino. Il concerto un ibrido da schiettezza baldoria paesana ed investitura responsabilità da sold out. Fedeltà stilistica, dal vivo come su cd. Simpatia sotto il cappello, poche parole e stessi movimenti in un look total black. Toccanti i riferimenti personali. Senza diplomazia le steccate alla politica, sociale e addirittura religione. Risultato finale "ce semo mbriacati" di questa festa e Babalú sta nel mio cuore anche il mio cervello è pieno zeppo...
  1. CENTRAL PARK - Woodkid Ft Son Lux
  2. SIGN OF THE TIMES - Harry Styles
  3. SIDELINE - Niia
  4. NO WITNESS - Lp
  5. IL TRENO - Vinicio Capossela
  6. LA LA LA - Renzo Rubino
  7. L'OMBELICO DEL MONDO - Cosmo
  8. L'AMORE CON TE - Nevio Dubbini
  9. HIPPOPOTAMUS - Sparks
  10. VEDRÒ CON MIO DILETTO - Dimaio


Qui sotto la playlist di questa settimana.



Qui sotto il modulo per la votazione dei brani che preferite.



Alla prossima.

Nessun commento:

Posta un commento

Tu sei libero di dire quello che vuoi. Io sono libero di cancellare quello che voglio. In particolare, i commenti ingiuriosi e/o stupidi si autocancelleranno. I commenti anonimi sono tollerati ma ti invitiamo ad apporre almeno una sigla come riferimento.